Uscire dalla tempesta è possibile! 7 consigli per portare la tua attività in porto

Ahoy capitano! Lo Stato italiano in questi giorni sta attraversando una forte burrasca e con lui molte attività commerciali come la tua. Col tempo il ministro Conte ha migliorato la rotta per portare in salvo l’intera Nazione e tu che sei un capitano coraggioso del mare digitale potrai fare altrettanto con la tua azienda, portare la tua nave in acque più calme.

Un mio caro saggio amico mi diceva sempre: “Il problema non è il problema. Il problema è il tuo atteggiamento rispetto al problema”. Perciò prendi in mano il timone della tua nave e seguimi, ti porterò fuori dalla tempesta.

Arrh! Assaltiamo una per una tutte le soluzioni fino a trovare quella più adatta alla tua nave.

Pensa local

Se sei un’attività che rientra tra quelle che possono stare aperte (art. 1) per la vendita al dettaglio fai sapere che sei aperto e operativo. Indirizza le tue campagne pubblicitarie per il tuo mercato locale viste le limitazioni sugli spostamenti.

Issa la tua bandiera online e offline e se hai bisogno di una mano la mia ciurma è pronta a supportarti con le campagne di Google Ads e Facebook Ads.

Scopri il pacchetto Ads!

Investi nell’ecommerce

Se hai un negozio fisico di rivendita prodotti, spingi le vendite online. In un momento di emergenza come questo i naviganti sul web aumentano perché il mare digitale è l’unico luogo dove poter navigare indisturbati.

Mi cadesse la pipa in mare, non vorrai farti sfuggire questa occasione?! Con più persone che rimarranno in casa è plausibile che incrementeranno gli acquisti online.

Non farti dimenticare

Se la tua azienda rientra tra i settori a cui si è richiesta una chiusura forzata, non interrompere la tua comunicazione. Racconta la tua visione, la bellezza del tuo lavoro. Fai in modo che le persone si ricordino di te per quando l’emergenza sarà finita.

Se non lo hai questo è il tuo momento per aprire un canale social come Instagram o Facebook, raccontare come sei diventato capitano della nave, come stai affrontando la tempesta e per confrontarti con i naviganti che seguono la tua imprese.

Cambia i canali fisici

Se sei per esempio un’attività di ristorazione non limitarti ai pochi coperti che ti sono rimasti con le nuove disposizioni, cogli l’opportunità di offrire la consegna a domicilio o il take away.

Non so come farei senza la mia scorta di rum, perciò capisco chi non vuole rinunciare alla sua pizzeria di fiducia o al fritto misto di mare più buono della città. Per fortuna molti capitani hanno già pensato a questa alternativa per regalare qualche piacere ai propri clienti in casa.

Informa

Se sei un professionista dai aggiornamenti su come il tuo settore sta cambiando e esprimi la tua opinione in merito in qualità di esperto.

È possibile che molti colleghi del tuo stesso settore si trovino in difficoltà nel trovare una soluzione al problema, in questi casi è buono confrontarsi da capitano a capitano per uscire insieme dalla crisi.

Usando i blog come mezzo di comunicazione non solo farai del bene ai colleghi che leggono, ma scrivendo contenuti in chiave SEO porterai benefici anche alla tua nave.

Scopri i servizi della mia ciurma di pirati!

Digitalizza

Prevedi la creazione di servizi e prodotti digitali che possano andare a sostituire le attività che ora non puoi fare. Per esempio se sei una palestra offri una scheda per gli esercizi o se sei uno psicologo offri consulenza online.

Questo sistema ti aiuta a stare vicino ai tuoi clienti per ascoltare i loro bisogni e dare supporto in un momento di tempesta, per accompagnarli fino al momento di calma.

Sostieni la comunità

Nei momenti di emergenza il senso civico e lo spirito di collettività prevalgono. Prendi parte a iniziative benefiche, sostieni cause importanti o organizzale tu stesso per trasmettere i tuoi valori e arrivare a chi combatte le tue stesse battaglie.

Davanti allo Stato siamo una ciurma unica e dobbiamo comportarci come tale. Come hanno fatto Chiara Ferragni e Fedez con la raccolta fondi per aiutare la terapia intensiva del San Raffaele di Milano.

Capitano spero di essere riuscito a farti vedere l’orizzonte in questo mare in tempesta, ora sta a te portare la tua nave in salvo! Puoi iniziare già adesso, ripensa il tuo modello di business e se hai bisogno di una mano sai dove trovarmi!

Fà buon viaggio e che il vento soffi sempre in poppa! Io sto in nave!

Leave a Comment